Finanziamenti agevolati per l’internazionalizzazione

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha varato una serie di misure per favorire l’internazionalizzazione delle imprese gestite da SIMEST, società del Gruppo Cassa depositi e prestiti.

In tutte queste misure l’agevolazione consiste in un finanziamento a tasso agevolato, attualmente circa 0,8%, con un periodo di preammortamento molto lungo.

 

  • Partecipazione a Fiere, Mostre e Missioni di Sistema

L’agevolazione mira ad incentivare la partecipazione a più fiere/mostre sui mercati extra UE. Sono incluse le missioni di sistema promosse da MISE e MAECI e organizzate da ICE – Agenzia, Confindustria e altre istituzioni e associazioni di categoria.

Le spese ammissibili al finanziamento sono le spese per area espositiva, spese logistiche, spese promozionali e spese per consulenze connesse alla partecipazione alla fiera/mostra, sostenute nel periodo di realizzazione del programma, che decorre dalla data di presentazione della domanda stessa e termina 12 mesi dopo la data di stipula del contratto di finanziamento.

Il finanziamento a tasso agevolato può coprire fino al 100% delle spese preventivate (per un massimo di 100.000 euro e fino al 10% dei ricavi dell’ultimo esercizio); la durata del finanziamento è di 4 anni, di cui 1 anno di preammortamento.

 

  • Finanziamenti per apertura strutture commerciali in paesi extra UE

(altro…)

ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI DI MILANO, MONZA, BRIANZA E LODI INTERVENTO 2: OPERAZIONI DI PATRIMONIALIZZAZIONE AZIENDALE

Anche quest’anno è stato rinnovato il bando Accesso al Credito della Camera di Commercio di Milano, Monza e Brianza e Lodi. L’agevolazione consiste in un contributi in conto abbattimento tassi finalizzato alla riduzione del costo dei finanziamenti assistiti da garanzia di un consorzio di garanzia convenzionato.

L’iniziativa è rivolta alle Micro Piccole e Medie Imprese iscritte al Registro della Camera di Commercio di Milano, Monza e Brianza e Lodi (sede legale).

 

INTERVENTO 2: OPERAZIONI DI PATRIMONIALIZZAZIONE AZIENDALE

Sono agevolabili gli interventi finanziari rivolti a:

  1. Aumento del capitale sociale

L’aumento deve essere già deliberato e sottoscritto per intero all’atto della richiesta di finanziamento e il versamento deve essere effettuato entro 6 mesi dalla data di presentazione della domanda. Non saranno agevolabili gli aumenti del capitale sociale per ricostituirlo dopo perdite d’esercizio. Il capitale sociale risultante a seguito dell’operazione dovrà essere mantenuto almeno per l’intero periodo di ammortamento del finanziamento

  1. Versamento soci in conto capitale

Il versamento deve essere deliberato e versato prima di procedere alla richiesta di finanziamento. Sono agevolabili solo le somme versate dai soci nelle casse sociali in data stessa o successiva a quella di delibera. I fondi in tal modo vincolati non potranno essere utilizzati per tutto il periodo di durata del finanziamento bancario ottenuto, salvo incorporazione degli stessi nel Capitale Sociale.

  1. Finanziamento soci

Il finanziamento deve essere deliberato e versato prima di procedere alla richiesta di finanziamento. Sono agevolabili solo le somme versate dai soci nelle casse sociali in data stessa o successiva a quella di delibera.

(altro…)

ACCESSO AL CREDITO PER LE PMI DI MILANO, MONZA, BRIANZA E LODI INTERVENTO 1: PROGRAMMI DI INVESTIMENTI PRODUTTIVI

Anche quest’anno, la Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi ha approvato agevolazioni per le imprese consistenti in contributi in conto abbattimento tassi finalizzati alla riduzione del costo dei finanziamenti assistiti da garanzia di un consorzio di garanzia convenzionato.

L’iniziativa è rivolta alle Micro Piccole e Medie Imprese iscritte al Registro della Camera di Commercio di Milano, Monza, Brianza e Lodi (sede legale od operativa).

(altro…)

CONTRIBUTI PER INVESTIMENTI DELLE MICRO E PICCOLE IMPRESE MANIFATTURIERE, EDILI E DELL’ARTIGIANATO

Soggetti beneficiari

I soggetti beneficiari sono le micro e piccole imprese, attive da almeno 24 mesi, con almeno una sede operativa o un’unità locale ubicata in Lombardia, che svolgano un’attività classificata come segue:

– impresa artigiana iscritta alla sezione speciale del Registro Imprese. Sono escluse le imprese artigiane afferenti al codice Ateco, sezione A (agricoltura, silvicoltura e pesca), ad eccezione delle imprese agromeccaniche (sezione A Codice 01.61.00) iscritte all’Albo  delle imprese agromeccaniche di Regione Lombardia

imprese manifatturiere codice Ateco 2007 sezione C;

– imprese edili codice Ateco 2007 sezione F

 

Progetti finanziabili

Sono ammissibili investimenti produttivi, incluso l’acquisto di impianti e macchinari inseriti in adeguati programmi di investimento aziendali volti a:

  • ripristinare le condizioni ottimali di produzione mediante interventi di ammodernamento macchinari, impianti e attrezzature anche mediante, a titolo esemplificativo, l’utilizzo di tecnologie digitali;
  • massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, quali l’energia e l’acqua mediante, a titolo esemplificativo, interventi di riduzione del consumo di materie prime e altre risorse, comprese quelle energetiche; interventi di riduzione dell’impiego di sostanze pericolose; interventi di riduzione di rifiuti; interventi di riduzione delle emissioni inquinanti;
  • ottimizzare la produzione e gestione dei rifiuti favorendo la chiusura del ciclo dei materiali mediante, a titolo esemplificativo, interventi di riduzione al minimo della produzione di scarti di lavorazione; interventi  per la gestione degli scarti del processo produttivo come sottoprodotti; interventi per il reimpiego di alcune componenti o dell’intero prodotto, giunto alla fine di un ciclo di vita, a seguito di processi di manutenzione.

(altro…)

SABATINI

A seguito del rifinanziamento della misura, il 7 febbraio riapre la “nuova Sabatini”.

 

L’agevolazione è rivolta alle Piccole e Medie Imprese, operanti in tutti i settori produttivi, che realizzano investimenti (anche mediante operazioni di leasing finanziario).

 

Investimenti ammissibili

Acquisto, anche tramite leasing, delle seguenti tipologie di beni nuovi di fabbrica:

– macchinari,

– impianti,

– beni strumentali di impresa,

– attrezzature,

– hardware, software e tecnologie digitali.

Praticamente tutto ciò che è classificabile nell’attivo dello stato patrimoniale, alle voci B.II.2, B.II.3 e B.II.4.

Sono escluse le spese relative a “terreni e fabbricati”.

(altro…)

BANDO Impresa Ecosostenibile e Sicura

Soggetti beneficiari

I soggetti beneficiari sono le micro e piccole imprese del commercio e dell’artigianato, con almeno una sede operativa o un’unità locale ubicata in Lombardia. La lista specifica dei codici Ateco ammissibili è disponibile presso lo Studio.

 

Progetti finanziabili

  • Misura A Sicurezza: investimenti in sistemi di sicurezza e dispositivi per la riduzione dei flussi di denaro contante da parte dei soggetti beneficiari come:

– sistemi di video allarme, di videosorveglianza a circuito chiuso, sistemi antintrusione con allarme acustico e blindature, nebbiogeni, tappeti sensibili, pulsanti antipanico, sistemi di illuminazione aggiuntiva esterna, ecc;

– casseforti, sistemi antitaccheggio, metal detector, inferriate, saracinesche, vetri, vetrine e porte antisfondamento e/o antiproiettile;

– sistemi di pagamento elettronici; sistemi di rilevazione delle banconote false.

 

  • Misura B Sostenibilità: investimenti in impianti e attrezzature innovativi finalizzati alla riduzione dei consumi di energia e dell’impatto ambientale dell’attività dell’impresa come:

(altro…)

Contributi per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro – Bando INAIL

Anche quest’anno l’INAIL finanzia, con un contributo a fondo perduto, le spese sostenute per progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese.

 

PROGETTI AMMESSI A CONTRIBUTO

  • Progetti di investimento per la riduzione dei seguenti tipo di rischio:
  1. Rischio chimico
  2. Rischio rumore
  3. Rischio derivato da vibrazioni meccaniche
  4. Rischio biologico
  5. Rischio di caduta dall’alto
  6. Rischio di infortunio mediante sostituzione di macchine
  7. Rischio sismico

(altro…)

BANDO Call HUB Ricerca e Innovazione

La call promuove progetti strategici di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale svolti in Regione Lombardia, attraverso l’erogazione di un contributo a fondo perduto.

 

Soggetti beneficiari

La Call si rivolge a partenariati composti da imprese (sia grandi sia micro piccole o medie imprese, anche a partecipazione pubblica) e a organismi di ricerca e diffusione della conoscenza pubblici e privati, ivi comprese Università, istituti di ricerca e IRCCS. Il partenariato deve essere composto da un minimo di tre e fino a un massimo di otto soggetti (dei quali almeno una PMI e un organismo di ricerca).

Il progetto deve svolgersi in Regione Lombardia e i partner devono avere una Sede operativa attiva in Lombardia o dichiarare l’intenzione di costituirne una entro e non oltre la sottoscrizione dell’Accordo per la ricerca

(altro…)

ROTTAMAZIONE E SALDO E STRALCIO DELLE CARTELLE ESATTORIALI

ROTTAMAZIONE

Anche per quest’anno c’è la possibilità di pagare le cartelle scontate delle sanzioni e degli interessi di mora: infatti il decreto legge n. 119/2018 prevede la nuova Definizione agevolata delle cartelle, la cosiddetta “rottamazione-ter”, per le somme affidate all’Agente della riscossione dal 1° gennaio 2000 al 31 dicembre 2017.

Rispetto alle rottamazioni precedenti il debito può essere rateizzato fino a cinque anni. (altro…)

Finanziamento per liquidità a valere sui fondi BEI della misura Credito Adesso di Regione Lombardia

Credito Adesso finanzia il fabbisogno di capitale circolante mediante l’erogazione di finanziamenti chirografari con l’utilizzo di provvista dei fondi BEI insieme a quelli di una banca convenzionata.

 Aperto lo sportello ai liberi professionisti, anche associati, e alle emittenti radio-televisive

 

Soggetti beneficiari

La misura era riservata alle PMI e imprese fino a 3.000 dipendenti con sede operativa in Lombardia, iscritta al registro imprese da almeno 2 anni alla data di presentazione della domanda e appartenenti al settore manifatturiero, settore dei servizi alle imprese, settore del commercio all’ingrosso, settore delle costruzioni,  settore del turismo.

 

Dal 12 novembre lo sportello è aperto anche ai liberi professionisti, anche associati, e alle emittenti radio-televisive.

  (altro…)